it.tessabanpaluru.com

7 cose che dovresti sapere sulla tua partita 401 (k)


Se stai lavorando e hai accesso a un piano 401 (k) dal tuo datore di lavoro, potresti aver sentito dei riferimenti a una "partita aziendale" sui contributi. Cosa significa questo? Significa che il tuo datore di lavoro ti aiuta a risparmiare per la pensione facendo corrispondere il denaro che contribuisci, fino a un certo importo.

Questi fondi di corrispondenza possono essere un modo molto efficace per risparmiare denaro nel tempo, ed è importante approfittare del completo 401 (k) di una compagnia, se puoi. Ogni azienda ha politiche diverse riguardo a questi fondi di corrispondenza, e le cose possono spesso confondere i nuovi investitori. Ecco alcune cose fondamentali da sapere.

1. La partita è denaro gratuito

Una partita 401 (k) non è un bonus basato sul rendimento del tuo lavoro. Non è un pagamento effettuato al posto del tuo stipendio. È davvero un contributo della tua azienda per aiutarti a risparmiare per la pensione, che puoi utilizzare per investire in una varietà di fondi comuni di investimento e altri investimenti.

C'è solo una presa, che è che è necessario indirizzare una parte del proprio denaro nel piano 401 (k) prima. Ecco perché la chiamano una partita. Alcuni datori di lavoro ti firmeranno automaticamente per il piano 401 (k) e accantonano una certa percentuale del tuo stipendio come contributo per ogni periodo di paga. (Non preoccuparti, puoi sempre regolare tale importo). Se non sei chiaro su quanto dovresti contribuire al tuo 401 (k), prova a mettere da parte almeno quanto basta per ottenere la massima corrispondenza aziendale. Se perdi la partita completa, stai perdendo denaro gratuito che potrebbe aggiungere fino a decine di migliaia di dollari o più nel tempo.

2. Le aziende corrispondono in modo diverso

Non esiste un modo standard o obbligatorio per i datori di lavoro di abbinare i contributi 401 (k). Alcune aziende sono molto generose e corrispondono a ogni dollaro che tu contribuisci, indipendentemente da quanto tu inserisca. Altre corrisponderanno solo a una percentuale molto piccola. I contributi corrispondenti possono cambiare se un'azienda sta facendo meglio o peggio finanziariamente. Quando cerchi un lavoro, conoscere la politica di abbinamento di un'azienda può aiutarti a decidere se vuoi lavorare lì. Pensa al piano 401 (k) come parte del pacchetto di benefici generali di un'azienda.

La partita di una società può anche offrire alcune informazioni sulla salute generale dell'azienda. Se una società ha recentemente smesso di abbinare i contributi, è una bandiera rossa che l'azienda potrebbe essere nei guai.

3. C'è spesso un periodo di "vesting"

Molti datori di lavoro inizieranno ad abbinare i contributi non appena inizierai a lavorare lì, ma potresti dover restituire quei fondi corrispondenti se lasci la compagnia dopo un determinato periodo. Ad esempio, se hai messo da parte il 5% del tuo stipendio nel tuo 401 (k) e la tua azienda lo sta facendo, non devi necessariamente mantenere i contributi della società immediatamente. Potrebbe essere necessario attendere un anno, tre anni o anche più a lungo per mantenere quel denaro in modo permanente. Questo è chiamato periodo di maturazione .

Circa la metà dei datori di lavoro offre vesting immediato, secondo un sondaggio di Vanguard. Ma altri hanno orari di vestizione diversi. Alcuni ti permetteranno di mantenere una parte dei contributi della compagnia dopo un certo periodo di tempo e di aumentare il totale annualmente fino a quando non sarai acquisito completamente. (Esempio: 20 percento attribuito all'anno 1, 40 percento attribuito all'anno 2, ecc.)

Gli orari e le politiche di maturazione possono confondere e possono cambiare, quindi assicuratevi di leggere attentamente i vostri documenti di piano 401 (k). E se la tua azienda ha un periodo di maturazione per la sua partita 401 (k), cerca di evitare di andartene prima che il tempo sia scaduto, in quanto ciò potrebbe comportare la perdita di migliaia di dollari più eventuali futuri guadagni di investimento.

4. Contribuisci di più, ottieni di più

Ecco un rompicapo per te: se la società A realizza una corrispondenza dollaro per dollaro su tutti i contributi dei dipendenti fino al 4% e la società B corrisponde ai contributi fino all'8% a 50 centesimi sul dollaro, quale società sta contribuendo di più?

La risposta è che entrambi stanno contribuendo alla stessa cifra. La differenza, tuttavia, è che la società B sta utilizzando i fondi corrispondenti per incentivare i lavoratori a contribuire più del proprio denaro. Se approfitti della partita intera della Compagnia B, avrai più soldi in totale perché il tuo contributo sarà più alto. Contribuire più a te stesso ti farà risparmiare anche perché quei fondi vengono detratti dal tuo reddito imponibile.

5. I soldi corrispondenti non contano ai limiti di contribuzione

L'IRS pone un limite alla quantità di denaro che puoi contribuire a un 401 (k) ogni anno. Per il 2018, tale limite sarà $ 18, 500. È importante notare che questo limite si applica solo al denaro che l' individuo contribuisce. Il denaro della partita della società non conta contro questo totale. Pertanto, l'importo totale di denaro proveniente da tutte le fonti che entrano nel tuo 401 (k) ogni anno potrebbe essere molto più del limite IRS. Sentiti libero di contribuire il più possibile, approfitta della partita aziendale completa e osserva la crescita dei tuoi risparmi.

6. A volte la partita arriva come partita di società

In alcuni casi, i datori di lavoro contribuiranno in tutto o in parte a una partita 401 (k) sotto forma di azioni della società. Mentre le azioni di società gratuite sono meglio di niente, è rischioso che comprenda troppo dei tuoi risparmi. Il tuo datore di lavoro paga già il tuo stipendio, quindi la tua sicurezza finanziaria è già legata al successo dell'azienda. I dipendenti passati di Enron e di altre società fallite possono attestare il rischio di avere troppi risparmi legati alle azioni della società.

Se ricevete azioni della società nel vostro piano di pensionamento, prendete in considerazione la possibilità di adattare il vostro mix di investimento in modo che le azioni della società non costituiscano più del 5-10% del vostro portafoglio.

7. Non paga per caricare i tuoi contributi

Diciamo che è gennaio e hai appena ottenuto un grosso aumento di stipendio, un bonus o entrambi. Potresti essere tentato di buttare più soldi che puoi nel tuo 401 (k) a quel punto. Se le partite del tuo datore di lavoro si basano sul periodo di paga, potresti perdere fondi corrispondenti se anticipi i tuoi contributi in anticipo.

Quindi per esempio: diciamo che guadagni $ 200.000 all'anno e scegli di accantonare il 30 percento del tuo reddito al mese nei primi mesi dell'anno. E diciamo che la tua azienda corrisponde a tutti i contributi fino al 5% del tuo stipendio per periodo di paga. In questo scenario, avrai raggiunto il limite massimo di contributi entro aprile e non potrai più contribuire per il resto dell'anno. Nel frattempo, il tuo datore di lavoro ha contribuito solo alla massima corrispondenza aziendale per quei primi mesi. In questo caso, la tua azienda avrà incassato circa $ 3, 332 quando avresti ricevuto $ 10.000 in fondi corrispondenti se avessi distribuito i contributi.