it.tessabanpaluru.com

11 Movimenti finanziari per rendere il momento in cui vieni licenziato


Quasi tutti subiscono una perdita di lavoro ad un certo punto della loro vita. Si spera che qualsiasi perdita di lavoro che si subisce comporterà un breve periodo di assenza dal lavoro e minime difficoltà finanziarie. Ma anche se ti aspetti che il tuo tempo tra un lavoro e l'altro sia breve, ci sono una serie di cose che dovresti fare subito per assicurarti di poter passare attraverso un periodo di tempo senza entrate.

Come qualcuno che ha subito due licenziamenti in passato, posso dirti che questi passaggi ti aiuteranno a rimanere a galla finché non atterrai una nuova posizione.

1. Determina se sei idoneo per la liquidazione e il pagamento delle ferie

Se ti è stato lasciato andare da un lavoro, i datori di lavoro forniranno spesso indennità in base al periodo di tempo in cui ci hai lavorato. Potrebbe anche essere pagato per qualsiasi periodo di vacanza inutilizzato. La società dovrebbe spiegare la tua idoneità per questi fondi al momento della risoluzione, ma in caso contrario, fare un punto per verificare con il dipartimento delle risorse umane. In alcuni casi, potrebbe essere necessario ingaggiare un avvocato per combattere per quello che credi di essere dovuto.

Le società in genere non sono tenute a offrire la cessazione del titolo, ma ci sono casi in cui si può ritenere che si tratti di soldi dovuti per straordinari non compensati o altri motivi. Ricorda che i benefici possono variare a seconda che tu sia stato licenziato per giusta causa o licenziato per colpa tua.

2. Valuta il tuo fondo di emergenza

Ora è il momento in cui i tuoi risparmi saranno utili. Se hai seguito il consiglio di molti esperti di finanza personale, hai a disposizione almeno tre mesi di spese in risparmi liquidi. Ma ora è il momento di valutare con precisione quanto hai e quali sono le tue spese in realtà. Con risparmi e tagli adeguati alle tue spese, dovresti essere in grado di pagare le bollette fino al tuo ritorno al lavoro.

3. Ridurre le spese non necessarie

Potresti pensare di vivere in modo frugale, ma ora è il momento di spogliare davvero la vita fino all'essenziale. Le vostre spese dovrebbero davvero scendere al vostro affitto o mutuo, servizi pubblici e un budget alimentare modesto. (Tieni i servizi Internet e cellulari, come potresti aver bisogno per la tua ricerca di lavoro.) Ma quell'abbonamento alla TV via cavo? Uccidilo. Iscrizione alla palestra? Sospendilo Evita di andare fuori a mangiare o fare la spesa nei negozi di generi alimentari di fascia alta. E abbassare il termostato di un paio di gradi. Ogni centesimo che salvi ora è denaro che ti aiuterà a passare al prossimo lavoro.

4. Valuta la tua situazione di assicurazione sanitaria

Se hai ricevuto un'assicurazione sanitaria tramite il tuo datore di lavoro, le tue prestazioni potrebbero non essere più accessibili per te. È probabile che tu abbia diritto ai vantaggi COBRA, che offrono una copertura scontata tra quando i tuoi benefici si estinguono e quando i nuovi vantaggi si presentano. Dopo una perdita di lavoro, di solito hai 60 giorni per richiedere i sussidi COBRA e durano tra i 18 e i 36 anni. mesi, a seconda della situazione. A questo punto, vale la pena esplorare anche le opzioni di assicurazione disponibili ai sensi dell'Affordable Care Act su HealthCare.gov.

5. Richiedere i sussidi di disoccupazione (ma non richiederli immediatamente)

Se hai perso il lavoro, ci sono buone probabilità che tu possa ottenere un risarcimento dall'assicurazione contro la disoccupazione. Nella maggior parte degli stati, i disoccupati hanno diritto a un massimo di 26 settimane di sussidi che rappresentano una parte del loro precedente stipendio. Si noti che i guadagni dal lavoro part-time o freelance possono essere detratti dalle indennità di disoccupazione. Non devi necessariamente richiedere immediatamente i sussidi di disoccupazione se hai ancora dei soldi in arrivo, ma è comunque importante cercare opzioni e ottenere il tuo nome nel sistema immediatamente dopo la perdita di un lavoro.

6. Accetta il servizio di outplacement se è offerto

Potresti sentirti come se tu potessi fare una ricerca di lavoro da solo, ma se il tuo ex datore di lavoro ti sta collegando con assistenza gratuita, prendilo. I professionisti dell'outplacement possono aiutarti ad aggiornare il tuo curriculum, valutare le tue abilità per vedere quali lavori potrebbero essere giusti per te e persino aiutarti con colloqui e trattative salariali.

7. Aggiorna il tuo profilo Resumé e LinkedIn

Spero che queste siano le cose che hai tenuto più o meno aggiornato in ogni caso, ma se non le hai guardate per un po ', dai loro un po' di attenzione ora. Non devi necessariamente rivelare che ti trovi tra un lavoro e l'altro, ma è importante avere informazioni aggiornate sulle tue capacità e risultati. Assicurati di fare diversi curriculum in base ai diversi tipi di lavori che potresti perseguire.

8. Raccogli tutte le informazioni sul tuo account di pensionamento

Se hai perso il lavoro, non sarai più in grado di contribuire al 401K della tua azienda o ad altro piano pensionistico simile. Non devi necessariamente fare nulla con l'account subito, ma alla fine, potresti volere rotolare il tuo vecchio 401K in un altro 401K o IRA.

Nell'immediato, assicurati di salvare le informazioni di login e password sull'account, nonché eventuali documenti rilevanti. Sarà anche importante controllare il saldo del tuo account per vedere quanti dei tuoi contributi abbinati sono stati "acquisiti". Se lasci un'azienda dopo un breve periodo di tempo, è possibile che l'azienda possa recuperare alcuni contributi corrispondenti.

9. Regola il tuo premio di assicurazione auto

Quello che si paga per l'assicurazione auto è spesso parzialmente basato su quanto si guida. Se non stai più andando al lavoro, potresti essere in grado di ridurre leggermente il tuo premio sostenendo che stai guidando di meno. È molto probabile che il tuo tasso scenda se non stai più guidando e parcheggiando in un'area urbana densa.

10. Prendi uno sfiatatoio

Va bene prendere un po 'di tempo libero prima di fare un po' di riflessione sulla tua prossima mossa di carriera. Mentre non sprechi molto tempo a tornare al lavoro, è importante prendere decisioni con una mente chiara. Vuoi rimanere nello stesso campo? Vuoi iniziare la tua attività? Hai anche bisogno di tornare a lavorare a tempo pieno? C'è molto da pensare, quindi prenditi un po 'di tempo. Questa è una mossa finanziaria tanto quanto quella per la tua salute mentale, perché l'ultima cosa che vuoi fare è precipitarti in un lavoro a cui non sei adatto e ritrovarti di nuovo nella linea di disoccupazione.

11. Riallocare alcuni investimenti per reddito

Se hai qualche investimento in un conto non pensionistico, vale la pena esaminare se è possibile regolarli per produrre reddito. Non è necessariamente una buona idea vendere immediatamente una grande quantità di azioni o fondi comuni di investimento, soprattutto se si tratta di risparmi a lungo termine. Certamente non vuoi fare nulla di avventato. Ma forse una parte del tuo portafoglio potrebbe passare a titoli obbligazionari o a dividendi che ti aiuteranno a guadagnare qualche soldo in più.

Quali altre mosse di denaro dovresti fare dopo essere stato licenziato? Condividi con noi nei commenti!