it.tessabanpaluru.com

10 cose che il tuo capo desidera che tu sappia


Molti di noi hanno un capo. Sarebbe bello sapere cosa stava realmente accadendo dentro la sua testa, ma purtroppo la tecnologia non esiste ancora. Tuttavia, dopo aver parlato con i capi dei miei precedenti lavori, ho scoperto 10 elementi comuni che vorrebbero che tu sapessi. Segui questo consiglio e potresti dare una spinta meritata alla tua carriera.

1. Un atteggiamento positivo è davvero importante

I capi non si aspettano che i loro dipendenti siano perfetti raggi di luce splendenti e felici ogni secondo di ogni giorno. In realtà, questo può effettivamente diventare molto irritante, o dare l'impressione che non ti interessi. Tuttavia, essere difficile, lamentarsi costantemente, dire male, spettegolare, e in genere essere scontroso, non sarà tollerato a lungo, indipendentemente dalle abilità che possiedi. Alcune persone potrebbero dire "Il suo atteggiamento puzza, ma il suo lavoro è incredibile", e mentre questo può essere vero, non manterrà quel ragazzo impiegato per sempre.

Ciò che è in gioco qui è più grande di una persona. Il morale della squadra soffre, il boss deve dare più grasso alla ruota cigolante, e diventa più una seccatura di quanto valga il dipendente. Meno talentuosi, ma più positivi, le persone supereranno i killjoys altamente qualificati.

2. Prendi l'iniziativa più spesso

Un buon impiegato farà ciò che gli viene chiesto in modo tempestivo, e lo faranno bene. Un grande dipendente non aspetterà di essere invitato, e invece avvierà i progetti o creerà nuovi modi per guidare il business. Un capo ha molto lavoro da fare, e quando un dipendente fa una soluzione a un problema, piuttosto che essere invitato a guardarlo, è un vero piacere per un capo. Ti mostra che tieni a cuore il lavoro e l'azienda e stai pensando a come migliorarlo nel tuo tempo libero.

Se hai idee che pensi possano migliorare gli affari, non temere di prendere 10 minuti dal programma del capo per discuterne. Anche se l'idea non è fattibile, otterrete oggetti di scena per lo sforzo.

3. Il capo non è il nemico

È qualcosa che viene ritratto regolarmente in TV e nei film. Il capo è quello che tutti gli altri non sopportano. È il capo che ferma il divertimento, che ti chiede di lavorare fino a tardi, o di entrare presto, ed è il capo che deve consegnare cattive notizie. Bene, il capo non ama fare nessuna di quelle cose. C'è così tanto dietro le quinte che i dipendenti non sanno e non dovrebbero sapere. Dalle questioni relative alle entrate, al personale e persino ai prezzi delle azioni: il capo ha molto più da gestire di quanto si pensi, ed è un duro lavoro.

Ma alla fine della giornata, il capo vuole che l'azienda faccia bene e, quindi, vuole che tu faccia bene. Non sarai sempre d'accordo con le decisioni, ma ciò non significa che siano state fatte per infastidirti o impedirti di avere successo. E ricorda, molte volte il tuo capo ha un capo, che ha anche un capo. Tutto questo scorre verso il basso.

4. Chiedere aiuto non è un segno di debolezza

C'è un grande episodio di Seinfeld intitolato "The Bottle Deposit", in cui a George viene dato un compito molto importante da fare. Il capo pensa che George lo abbia seguito nel bagno e lo abbia informato lì. Quando George arriva alla fine, ha perso l'intero briefing, ma il suo capo pensa di aver sentito tutto. La soluzione semplice è quella di avvicinare il capo e dire "In realtà non l'ho sentito. Potresti per favore informarmi di nuovo?" Ma non sarebbe divertente in una sitcom.

Nella vita reale, tuttavia, chiedere aiuto o chiarimenti è una parte del lavoro perfettamente normale e accettata. Infatti, chiedendo aiuto, stai dimostrando che ti preoccupi abbastanza del progetto per assicurarti che venga eseguito correttamente. Ora, se chiedi aiuto costantemente e non riesci a cogliere la nozione del progetto dopo tre o quattro spiegazioni, non va bene. Inoltre, non vuoi essere visto come lo scaricare tutti i tuoi progetti su altre persone. Ma in generale, se hai una domanda, chiedi. Il tuo capo sarà felice di darti la migliore risposta possibile.

5. Le promozioni devono essere guadagnate

Potresti essere stato alla compagnia per cinque anni e non aver mai avuto una promozione. Eppure, qualcuno in fondo al corridoio ha avuto due promozioni in soli quattro anni. Questo non è giusto, giusto? Bene, la maggior parte delle volte lo è. È vero, a volte c'è il favoritismo coinvolto e, in quei casi, c'è ben poco che puoi fare al riguardo. I boss promuovono i loro amici, è un dato di fatto.

Tuttavia, la maggior parte del tempo, quelle promozioni sono state guadagnate da un go-getter che ha mostrato l'iniziativa e ha fatto davvero il miglio supplementare. Di fatto, una promozione viene solitamente data a qualcuno che ha fatto quel lavoro per mesi o addirittura anni. Dimostra che puoi farlo, e lo otterrai ... e il rilancio.

6. Non puoi aspettarti un trattamento speciale

Puoi far ridere il capo più di chiunque altro. Puoi andare a giocare a golf con lui o lei durante un fine settimana. Potresti anche essere imparentato. Ma non puoi aspettarti che abbia un impatto sul tuo lavoro. Non dovresti aspettarti un aumento perché porti i biscotti fatti in casa dai boss ogni settimana. Non dovresti aspettarti di lavorare ore speciali o telelavoro, solo perché sei affascinante. Ricorda, se il capo ti consente di avere qualcosa, molto presto tutti i membri dello staff ne sentiranno parlare e vorranno lo stesso. Ora, se fai qualcosa che ti guadagna un trattamento speciale, come fare gli straordinari per tre settimane senza paga, allora è diverso. In quel caso, va bene chiedere un po 'di tempo libero per recuperare.

7. Non portare problemi senza soluzioni

Il capo deve sapere dei problemi. Tuttavia, semplicemente dicendo al capo che qualcosa non va, senza offrire alcun tipo di assistenza o soluzione, è solo pigro. Se non hai le competenze per affrontare il problema, parla con qualcuno che lo fa e scopri cosa può essere fatto per risolvere il problema. Fatelo in modo tempestivo, quindi portate sia il problema che le possibili soluzioni al capo. Ora, non hai peggiorato il suo giorno essendo il portatore di cattive notizie. Invece, hai segnalato un problema, ma hai offerto una soluzione. Questo è più apprezzato da un capo di quanto tu possa sapere, e si rifletterà nella tua prossima recensione. Sei proattivo, e questo è qualcosa che vale la pena ricompensare; o con più responsabilità e / o una promozione.

8. La critica non è personale

Sembra che col passare degli anni i dipendenti diventino sempre più sensibili alle critiche di qualsiasi tipo. Forse la cultura dei diritti è la colpa e i genitori che proteggono i loro figli fino all'età adulta. Ma qualunque sia la ragione, un capo dovrebbe essere in grado di criticare il tuo lavoro e le tue idee senza che tu ti senta attaccato o ferito.

La critica costruttiva è il modo in cui tutti impariamo a crescere nei nostri ruoli e ad avanzare nelle nostre carriere. Alcuni settori, come la pubblicità e il marketing, non possono sopravvivere senza un feedback forte. Le persone creative devono imparare a far crescere una pelle spessa, poiché a loro è stato detto che tutti e 10 i concetti per un lancio sono orribili. Ma lo stesso dovrebbe applicarsi su tutta la linea. Qualunque sia il settore in cui ti trovi, una critica del tuo lavoro non è un attacco a te come persona, e non dovresti prenderlo sul personale. Spazzola via e impara da essa.

9. Pensa oltre il tuo ruolo

È molto facile lavorare in un silo e concentrarsi sui propri compiti e responsabilità. Ma un grande dipendente prenderà in considerazione l'intera attività, non solo un dipartimento o un progetto. Ad esempio, chiedere un'iniezione di capitale per finanziare un progetto può avere implicazioni di ogni tipo. È possibile che il denaro sia legato a un altro progetto o iniziativa, e questo dovrebbe essere tagliato per finanziare il tuo progetto. Il tuo progetto è il migliore per l'azienda nel suo insieme? Stai usando i fondi nel miglior modo possibile? Alcune persone trattano i soldi della compagnia come Monopoli, spendendo perché è facile. Tuttavia, se spendi i soldi della compagnia come se fossero i tuoi, troverai dei modi per risparmiare o fare affari migliori.

10. Non devi concordare con tutto

I bravi capi assumono persone che sono pronte a sfidare lo status quo - se portano idee migliori al tavolo e se ne vanno in modo rispettoso. Non c'è assolutamente nulla di sbagliato nell'avere un'opinione dissenziente, e il tuo capo penserà di più a te per aver sollevato l'argomento. Qualcuno che dice di sì ad ogni singola idea del proprio capo non è solo visto come irritante, ma anche pigro. Ci vuole lavoro e coraggio per parlare di un'idea diversa. Ma mostra anche che stai pensando e, cosa più importante, che ti importa. Mentre un capo ha tutto il diritto di abbattere quelle idee, o di annullarle, non penserà negativamente a te se mostra genuina passione per un'idea diversa. Naturalmente, dire no a ogni idea, questa è una storia completamente diversa.

Sei un capo? Cosa vorresti che i tuoi dipendenti sapessero? Condividi con noi!